Cerca

Corte cost., 18 febbraio 1988, n. 189, integrazione del contraddittorio nel processo d’appello usi civici

E’ infondata la questione di legittimità costituzionale dell’art. 4, 1° comma, l. 10 luglio 1930 n. 1078, nella parte in cui non consente al giudice d’appello, investito di controversia in materia di usi civici, di disporre l’integrazione del contraddittorio nei confronti dei soggetti pretermessi, già parti in primo grado, dopo la scadenza del termine per proporre reclamo ai sensi del precedente art. 3 (in relazione all’art. 8, 1° comma, della stessa legge, il quale consente, invece, tale integrazione nel giudizio di cassazione), in riferimento agli art. 3 e 24 Cost.

Brevi note

Articoli correlati

Legittime le norme della l.reg. Sarda n.9/2023 sul mutamento di destinazione  dei terreni gravati da [...]

Niente più post da mostrare