Cerca

Cass., sez. un., 3 dicembre 2008, n. 28654, integrazione del contraddittorio nel giudizio di appello usi civici

Cass., sez. un., 3 dicembre 2008, n. 28654 sull’integrazione del contraddittorio nel giudizio di appello usi civici: non è ammessa

– Appartiene alla giurisdizione ordinaria la controversia in cui la demanialità collettiva di un fondo sia fatta valere quale ragione di nullità del contratto con il quale un comune, agendo iure privatorum, abbia locato a terzi quel suolo, atteso che le questioni circa l’esistenza, la natura e l’estensione dei diritti di uso civico, nonché quelle relative alla qualità demaniale del suolo, postulano la giurisdizione dei commissari agli usi civici, prevista dall’art. 29 l. 16 giugno 1927 n. 1766, solo se attengano a controversie aventi ad oggetto detto accertamento fra i soggetti titolari delle rispettive posizioni soggettive, e non invece, quando debbano essere risolte in via meramente incidentale, come nelle controversie fra privati relative al rilascio di beni.

Brevi note

Articoli correlati

sulla competenza del Commissario usi civici  per l’accertamento della qualitas soli  nell’esproprio dei terreni gravati senza mutamento di destinazione cass-civ-13938-2024
Proprieta_e_funzione_sociale_ Per la prima volta le Sez. Un. nella sentenza 14 febbraio 2011 n. 3665 sulle valli da pesca della[...]
La Sez. 2° Cass. si occupa dei poteri d’ufficio del Commissario usi civici e della non espropriabilità dei beni di[...]
In un giudizio in cui il Comune de L’Aquila aveva agito in via petitoria per il rilascio di beni appartenenti[...]
Niente più post da mostrare