Cerca

Cass. civ., 12 dicembre 1988, n. 6760, reintegra nel possesso, giurisdizione

Con riguardo alla domanda di reintegrazione nel possesso di un fondo, che si assuma da altri abusivamente seminato, la giurisdizione del giudice ordinario non è esclusa dalla circostanza che sia pendente, davanti al commissario regionale per la liquidazione degli usi civici, controversia circa l’assoggettamento del fondo stesso ad uso civico di pascolo e legnatico, atteso che le attribuzioni del commissario in materia di reclami sul possesso, ai sensi dell’art. 30, l. 16 giugno 1927, n. 1766, sono circoscritte al possesso corrispondente a diritti già sottoposti al suo giudizio e, quindi, non si estendono al possesso relativo a diritti distinti, ancorché inerenti al medesimo terreno.

Brevi note

Articoli correlati

La Sez. 2° Cass. si occupa dei poteri d’ufficio del Commissario usi civici e della non espropriabilità dei beni di[...]
In un giudizio in cui il Comune de L’Aquila aveva agito in via petitoria per il rilascio di beni appartenenti[...]
Giurisprudenza oramai consolidata ma è bene ricordarla. La parte in diritto dell’ordinanza e la massima sono pubblicate in www.osservatorioagromafie.it cass-civ-5989-2024
Questione di giurisdizione in materia di mutamento della destinazione d’uso di un terreno gravato da uso civico al fine di[...]
Niente più post da mostrare