Cerca

Cass., sez. un. 9 novembre 1994, n. 9286, legittimazione di occupazione di terre civiche, canoni enfiteutici, giurisdizione

La controversia, nella quale i privati concessionari della legittimazione all’occupazione di terre di uso civico contestino la pretesa del comune al pagamento dei canoni enfiteutici da loro dovuti per la conseguita legittimazione, nonché la determinazione dei canoni medesimi, appartiene alla giurisdizione del giudice ordinario a norma dell’art. 5, 2º comma, l. 6 dicembre 1971 n. 1034, essendo in discussione il diritto soggettivo perfetto dei beneficiari di una concessione amministrativa – tale essendo, sostanzialmente, il provvedimento di «legittimazione» in questione, emesso a norma degli art. 9 e 10 l. n. 1766 del 1927 – a non essere sottoposti, da parte dell’ente pubblico, all’imposizione di canoni o di altre prestazioni pecuniarie se non nella misura e con le modalità stabilite dalla legge ed a far valere l’eventuale avvenuto adempimento della relativa obbligazione.

Brevi note

Articoli correlati

La Sez. 2° Cass. si occupa dei poteri d’ufficio del Commissario usi civici e della non espropriabilità dei beni di[...]
In un giudizio in cui il Comune de L’Aquila aveva agito in via petitoria per il rilascio di beni appartenenti[...]
Giurisprudenza oramai consolidata ma è bene ricordarla. La parte in diritto dell’ordinanza e la massima sono pubblicate in www.osservatorioagromafie.it cass-civ-5989-2024
Questione di giurisdizione in materia di mutamento della destinazione d’uso di un terreno gravato da uso civico al fine di[...]
Niente più post da mostrare