Cerca

Cass., sez. un., 10 agosto 2000, n. 567/SU, sequestro giudiziario, ricorso per cassazione, inammissibilità

E’ inammissibile il ricorso per cassazione proposto, ai sensi dell’art. 111 cost., nei confronti di un provvedimento di sequestro giudiziario, adottato nel corso di un procedimento da un commissario regionale agli usi civici, il quale emesso con ordinanza, sai privo dei requisiti formali delle sentenze, prescritti dall’art. 132 c.p.c., sia di quelli sostanziali della definitività e della decisorietà; né in senso contrario rileva la qualità di terzo del ricorrente, data la tutela al medesimo riconosciuta nel procedimento cautelare o nel giudizio di merito.

Brevi note

Articoli correlati

La Sez. 2° Cass. si occupa dei poteri d’ufficio del Commissario usi civici e della non espropriabilità dei beni di[...]
In un giudizio in cui il Comune de L’Aquila aveva agito in via petitoria per il rilascio di beni appartenenti[...]
Giurisprudenza oramai consolidata ma è bene ricordarla. La parte in diritto dell’ordinanza e la massima sono pubblicate in www.osservatorioagromafie.it cass-civ-5989-2024
Questione di giurisdizione in materia di mutamento della destinazione d’uso di un terreno gravato da uso civico al fine di[...]
Niente più post da mostrare