Cerca

Cass., sez. un., 27 novembre 2002, n. 16832, ricorso per cassazione, termine speciale di notifica, procedura

Il ricorso per cassazione avverso la sentenza della corte d’appello, emessa sul reclamo avverso la decisione del commissario regionale per la liquidazione degli usi civici, deve proporsi, ai sensi dell’art. 8 l. 10 luglio 1930 n. 1078, nel termine di quarantacinque giorni dalla notifica della sentenza, notifica che, ai sensi dell’art. 7 della stessa legge, deve essere eseguita a cura della cancelleria della corte d’appello; tale disciplina, non abrogata dal codice di procedura civile, non si pone in contrasto con il principio di eguaglianza sancito dall’art. 3 cost., perchè la diversità rispetto alla corrispondente disciplina dettata dal codice di rito per le controversie relative alle altre materie si giustifica con le peculiarità che contraddistinguono il procedimento commissariale, né viola l’art. 24 cost., restando in ogni caso assicurata un’adeguata possibilità di difesa.

Brevi note

Articoli correlati

La Sez. 2° Cass. si occupa dei poteri d’ufficio del Commissario usi civici e della non espropriabilità dei beni di[...]
In un giudizio in cui il Comune de L’Aquila aveva agito in via petitoria per il rilascio di beni appartenenti[...]
Giurisprudenza oramai consolidata ma è bene ricordarla. La parte in diritto dell’ordinanza e la massima sono pubblicate in www.osservatorioagromafie.it cass-civ-5989-2024
Questione di giurisdizione in materia di mutamento della destinazione d’uso di un terreno gravato da uso civico al fine di[...]
Niente più post da mostrare