Cerca

Cass., sez. II, 13 marzo 2013, n. 6378, istanza di legittimazione, effetti

L’istanza di legittimazione del possesso di un terreno gravato da uso civico costituisce soltanto un presupposto della procedura diretta a superare il divieto ex lege dell’effetto acquisitivo del possesso sui suoli demaniali, non importando il riconoscimento di un diritto o di un possesso altrui sul bene, né quindi, il declassamento del possesso dell’istante in un possesso nomine alieno, non utile ad usucapionem.

Brevi note

Articoli correlati

La Sez. 2° Cass. si occupa dei poteri d’ufficio del Commissario usi civici e della non espropriabilità dei beni di[...]
In un giudizio in cui il Comune de L’Aquila aveva agito in via petitoria per il rilascio di beni appartenenti[...]
Giurisprudenza oramai consolidata ma è bene ricordarla. La parte in diritto dell’ordinanza e la massima sono pubblicate in www.osservatorioagromafie.it cass-civ-5989-2024
Questione di giurisdizione in materia di mutamento della destinazione d’uso di un terreno gravato da uso civico al fine di[...]
Niente più post da mostrare