Esenzioni fiscali per gli atti di trasferimento a titolo oneroso dei beni di demanio civico – risposta dell’Agenzia delle Entrate del 9 giugno 2014

Riceviamo e pubblichiamo la risposta dell'Agenzia delle Entrate (Direzione centrale normativa/settore imposte indirette) al quesito posto dal Comune di Fasano con interpello 954- 136/2014 art.11 l. 27 luglio 2000, n. 212, in tema di esenzioni fiscali  per gli atti di trasferimento a titolo oneroso dei beni di demanio civico, con cui ha confermato che gli "atti di affrancazione ... possono beneficiare del regime di esenzione previsto dall'art.2 della legge n. 692 del 1981".

Nel Disegno di legge al Senato n. 1465 "Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66, recante misure urgenti per la competitività e la giustizia sociale. Deleghe al Governo per il completamento della revisione della struttura del bilancio dello Stato, per il riordino della disciplina per la gestione del bilancio e il potenziamento della funzione del bilancio di cassa, nonché per l'adozione di un testo unico in materia di contabilità di Stato e di tesoreria", è stato inserito ed approvato il comma 1-bis dell'art. 5 "All'articolo 10, comma 4, del decreto legislativo 14 marzo 2011, n. 23, sono aggiunte, in fine, le seguenti parole: " , e delle disposizioni di cui all'articolo 2 della legge 1º dicembre 1981, n. 692, e dell'articolo 40 della legge 16 giugno 1927, n. 1766".

 

Stampa

powered by social2s