Cerca

TAR Veneto, sez. I, 2 ottobre 1999, n. 1462, sentieri turistici in terreno regoliero, uso del bosco

E’ legittimo il provvedimento amministrativo di un comune che dichiara opera di pubblica utilità urgente ed indifferibile il progetto di sentiero turistico “percorso vita” insistente su terreni regolieri; il fine perseguito con il progetto di realizzazione del percorso non appare incompatibile con la destinazione e la disciplina dei beni regolieri, dal momento che l’esecuzione del “percorso vita” non comporta alcuna modifica dell’assetto del terreno e, in particolare, non pregiudica in alcun modo l’uso del bosco.

Brevi note

Articoli correlati

La vertenza riguarda l’escavazione del marmo nel Monte Altissimo nella zona della Garfagnana in Toscana [...]

Illegittimità del silenzio dell’A. sulla diffida a concludere il procedimento di affrancazione degli usi civici [...]

Il  TAR Puglia, con una sentenza molto motivata, osserva che il provvedimento di legittimazione delle [...]

Niente più post da mostrare