Cerca

Comm. usi civici Roma, sent. 5 febbraio 2014, n. 20, diritti civici sulle cave di marmo sul Monte Altissimo

pubblichiamo un estratto della sentenza parziale del Commissario per gli usi civici di Roma, sent. 5 febbraio 2014, n. 20, emessa nel giudizio pendente relativo alla verifica ed accertamento dei beni di uso civico esistenti nel comprensorio di “Monte Altissimo” (fraz. di Azzano, Fabiano, Giustagnana, Minazzana e Basati) nel territorio del Comune di Seravezza (LU).

La sentenza è interessante perché riguarda i diritti di uso civico esercitati sulle cave dei marmi pregiati del monte Altissimo, utilizzati anche da Michelangelo tra il 1518 ed il 1520 per la committenza medicea.

 

Brevi note

Articoli correlati

L’istanza di annullamento fa seguito alla sentenza cost. 13/2018  di incostituzionalità art. 8 l.r.lazio n.1/1986l [...]

Oggetto del giudizio l’accertamento della qualitas soli dei terreni in oggetto in  agro del Comune di [...]

Oggetto della sentenza del Commissario usi civici di Roma è l’accertamento della qualitas soli dei [...]

Niente più post da mostrare